Cos'è il World Coffee Cup Tasting? - Davide Cobelli

Cos’è il World Coffee Cup Tasting?


Il World Cup Tasting é una prova a tempo basata sulla “discriminazione” di diversi caffé estratti con metodo filtro.2013-06-28 14.15.53-1

Il tempo massimo é di 8 minuti, durante i quali il concorrente é chiamato a dimostrare le proprie abilitá nel distinguere, tra tre caffé proposti alla cieca, quale sia quello diverso ( va da sé che gli altri due saranno uguali).2013-06-28 14.21.34
non viene richiesto, dal tipo di gara, di dire o essere a conoscenza di quali aspetti olfattivi o gustativi li distinguano, semplicemente la discriminazione tra 3 caffé é importante.
Durante la gara vengono sottoposti al concorrente 8 set composti da 3 Caffé l’uno ed il concorrente, una volta discriminato all’olfatto e al gusto deve spostare la tazza corrispondente aldilá di una riga posta davanti al rispettivo set.
L’abilitá dunque é azzeccare il maggior numero di tazze nel minor tempo possibile.
Riporto un estratto dell’ultimo regolamento CupTasting disponibile sul sito ufficiale: “The aim of the competition is for the participant to use their gustatory and olfactory senses to identify the odd cup out of the three. Note that the competitors are tested on their ability to distinguish different coffees, not to identify their quality, origin, etc.
Ma che caffé viene usato?
2013-06-13 12.11.59
Qui la preparazione segue delle regole ben precise, pur lasciando liberta di scelta su quale materia prima usare, detta regole severe su come deve essere estratto.
Iniziamo dicendo che il caffé  (qualunque provenienza, tipo, varietá, anno di raccolta, ecc… abbia) deve essere tostato ad un grado pari a #55Agtron (unitá di misura universale per i colorimetri, misura dunque quando é “marrone” la polvere e ne determina il grado di tostatura), inoltre deve essere infuso utilizzando una caraffa da 1.8lt utilizzando solo ed esclusivamente un rapporto caffé/acqua pari a 60gr/Lt. (Nulla é menzionato sul regolamento riferito a diverse infusioni dello stesso caffé cambiando la “ratio” caffé/acqua che é quindi da considerare vietata).
La temperatura di infusione iniziale deve essere 92-96° C. e infusa con metodo drip per 4-6, portando il liquido ad una temperatura di 80-85°C. per poi essere stoccata in caraffe termiche.
L’acqua dal rubinetto può essere sostituita con acqua filtrata o di bottiglia nel caso che vi siano acque non idonee all’uso.
I contenitori sono di porcellana con volume tra 125 e 250ml.
Va da se che tutti i concorrenti devono avere i campioni con le stesse caratteristiche (dal primo all’ultimo) appena descritte, altrimenti non sarebbe una prova realistica data l’enorme variazione che il caffé ha al variare di alcuni parametri.2013-06-14 10.19.11
La gara, che viene ovviamente effettuata anche in Italia ogni anno per determinate il campione nazionale, é divertente e dinamica, avvincente e non noiosa, dunque consiglio a chiunque di approciarsi ed a mettersi in gioco, non si perde nulla e, alla peggio si sarà passata mezza giornata in compagnia di appassionati, alla meglio si stacca un biglietto direttamente per le finali mondiali di quell’anno, ovunque si svolgano (nel 2014 saranno, nel mese di Maggio, a Melbourne).
Questo genere di gara prende sicuramente spunto dal Cupping vero e proprio (di cui però tralascia gli aspetti più importanti a mio avviso), che si usa fare durante la filiera del caffè.
Approfondiamo in un altro articolo il Cupping vero e proprio a cosa serve e cosa determina.
To be continued….
20130725-114922.jpg

Lascia un commento

Il tuo commento è molto importante per noi

Please Wait...

Questo sito utilizza cookie per garantirti la migliore esperienza d'uso.